Statuto

La Filef Basilicata nasce dalla trasformazione dell’associazione “Filef Basilicata” in cooperativa sociale. La cooperativa, tramite la gestione in forma associativa, persegue l’interesse generale della comunità alla promozione umana e alla cura, all’assistenza e all’integrazione sociale e lavorativa dei cittadini sviluppando fra essi lo spirito mutualistico e solidaristico.


A fini esemplificativi e non tassativi la cooperativa può:

1) realizzare e gestire interventi e servizi atti a favorire la piena integrazione dei cittadini stranieri immigrati in Europa e in Italia, il superamento delle barriere etniche, culturali, filosofiche e religiose, la piena e matura realizzazione di società concretamente interculturali e multietniche;

2) realizzare e gestire progetti ed iniziative finalizzate allo sviluppo della cultura della solidarietà e della responsabilità, di una nuova qualità del lavoro e del vivere civile, della convivenza e della cooperazione tra popoli e culture diverse, dell’unità europea e di positive relazioni tra nord e sud del mondo, della pace e della salvaguardia dell’ambiente, della valorizzazione delle differenze – culturali e di genere – come grande risorsa democratica;

3) promuovere e realizzare azioni di sostegno e di valorizza-zione dell’integrazione sociale, culturale, scolastica, linguistica, formativa e lavorativa, dei cittadini e dei lavora-tori Italiani e dei cittadini e dei lavoratori immigrati in Italia ed in Basilicata, dei giovani, delle donne e degli anziani, anche attraverso la progettazione e realizzazione di interventi di orientamento, analisi dei fabbisogni, studi e ricerche, formazione scolastica e professionale, informazione, iniziative di interscambio culturale, sociale ed economico tra l’Italia (Basilicata) ed i Paesi di origine e/o ospitanti, di informazione, di documentazione storica ed educativa;

4) svolgere direttamente, e/o in appalto o in convenzione con enti pubblici e privati in genere attività educative, di formazione, ricerca, consulenza, socio assistenziali, sanitarie, orientate in via prioritaria ma non esclusiva, ai bisogni dei giovani, di persone deboli e/o svantaggiate, dell’infanzia, dell’adolescenza, delle famiglia, dei minori a rischio di devianza e di emarginazione, dei portatori di handicap, degli alcolisti, dei siero positivi, dei malati di AIDS, dei minori non accompagnati, dei MSNA, delle donne vittime di violenza e/o di tratta, degli immigrati e dei richiedenti asilo o rifugiati politici.

L’atto di costituzione della cooperativa sociale Filef Basilicata con relativo statuto è disponibile QUI

Lo statuto dell’associazione Filef Basilicata è disponibile QUI